Descrizione Progetto

Alla scoperta dell’isola-giardino

PUNTI FORTI DEL VIAGGIO

Le levadas, lungo le quali si cammina

Le creste affilate tra il Pico Ruivo e il Pico do Areeiro

Le fioriture, con il festival dei fiori e i giardini botanici

ISCRIVITI

Tipo di viaggio
Isole e litorali
Prossima partenza
05/12/2020
Difficoltà
Media
Durata
8 giorni

La “piccola” isola di Madeira ha molto da offrire all’escursionista.

Le levadas, le antiche condutture scavate nella roccia, per trasportare l’acqua dalle sorgenti ai terreni coltivati, sono fiancheggiate dai sentieri di manutenzione lungo i quali si può agevolmente camminare,  costeggiarle per chilometri, tra i terrazzamenti del terreno, accompagnati dal lento e riposante scorrere dell’acqua. La loro costruzione fu iniziata nel XV secolo, grazie anche al lavoro degli schiavi e oggi possiamo ammirare questo sistema di irrigazione capillare di oltre 2100 km, tuttora funzionanti e ben manutenuti.

Ma Madeira non è soltanto camminata: vi sono altre ragioni per visitare l’isola. Il madera, vino tipico che si può degustare in numerosi locali come aperitivo. Di particolare interesse la visita alle cantine Barros e Sousa, con le solenni botti all’ingresso.

La ‘casa de colmo’ di Santana, con il tetto di paglia, è ritenuta un’invenzione originale dell’isola. Probabilmente questo tipo di costruzione è da ricondurre alle forti ondate di immigrazioni dalle province del Portogallo. Si possono riconoscere in questo tipo di abitazione origini celtiche, che ci ricordano le capanne del villaggio gallico di Asterix!

Le slitte di vimini. Sotto la scalinata del Santuario di Nossa Senhora do Monthe si svolge qualcosa di unico al mondo: la discesa su slitte in vimini. Nelle slitte possono trovare posto due o tre persone, alla guida provvedono due uomini nel tradizionale abito bianco.

La motivazione

Madeira, un’isola tropicale in Europa, dalla natura esuberante e sorprendente!

Tanto esuberante che la Laurissilva, nel Parco Naturale di Madeira, la più grande foresta laurifolia perenne del mondo, è stata dichiarata Patrimonio Naturale Mondiale, dove fiori e frutta esotica competono tra loro per varietà e ricchezza di colori e l’oceano Atlantico è visibile ovunque.

I trekking proposti portano a scoprire i luoghi più attraenti e meno conosciuti di questa meravigliosa isola.


Difficoltà

2/5. Facile. Solo la traversata tra Pico do Areeiro e Pico Ruivo è di impegno medio.

Vedi legenda

Durata

8 giorni e 7 notti


Periodo consigliato

Tutto l’anno, tranne l’estate quando fa troppo caldo per camminare.

In primavera si gode maggiormente della fioritura, che però non manca nemmeno a dicembre.

Giorno 1: Italia – Funchal

Volo dall’Italia a Funchal, trasferimento in hotel. In funzione dell’ora di arrivo tempo libero. Cena e pernottamento


Giorno 2: Baia de Abra – penisola di São Lourenço

Giornata dedicata alla scoperta della punta orientale dell’isola, la penisola di São Lourenço, nel parco naturale di Madeira, raggiungibile solo a piedi. Un sentiero pietroso, che parte dal parcheggio della Baia de Abra, porta alla punta estrema della penisola.Escursione andata e ritorno alla punta della penisola – 4 ore circa.

Questo itinerario rientra tra le più classiche passeggiate di Madeira. Alla fine dell’escursione relax sulla spiaggia di Prainha.


Giorno 3: Pico do Areeiro – Pico Ruivo

Giornata dedicata alla salita del Pico de Ruivo, la montagna più alta di Madeira.

Il cammino per la cima del Pico Ruivo ci darà una prospettiva della bellezza dell’isola: le formazioni rocciose saltano nel cielo come statue senza tempo e durante il percorso si godrà di viste mozzafiato.

La formazione di piante spontanee nel loro habitat naturale, nelle diverse stagioni, si veste di una miriade di colori mostrando i suoi fiori agli occhi di tutti.

Escursione dal parcheggio del Pico de Arieiro 1818m fino alla cima del Pico Ruivo 1862m (6 ore circa A/R): è sicuramente il cammino più emozionante di tutta l’isola. Il percorso si snoda tra punti molto panoramici su un sentiero tracciato sulla cresta tra le due montagne. Veramente spettacolare!


Giorno 4: Caldeirao Verde – Santana – Porto da Cruz

Alla scoperta della zona di Santana e ai suoi spettacolari dintorni, con l’escursione nella bellissima valle del Caldeirao Verde – 6 ore andata e ritorno. Considerato tra i più spettacolari itinerari dell’isola, si svolge tra impressionanti gole sempre invase da una fitta vegetazione.

Al termine dell’escursione si scende a Santana e a Porto da Cruz, caratteristico borgo marinaro dove si distilla la canna da zucchero.


Giorno 5: Funchal – Monthe– Curral das Freiras

Dopo colazione partenza per Monthe, che si trova nella parte alta e fresca della città (600m), dove nel XVIII i ricchi commercianti di vino inglesi vi avevano costruito le loro ville estive. Nelle vicinanze, si trova il Santuario di Nossa Senhora do Monte. Sotto la scalinata della chiesa si svolge qualcosa di unico al mondo: la discesa su slitte in vimini, alla cui guida provvedono due uomini nel tradizionale abito bianco.

Si prosegue con la visita di Funchal, con i suoi colori e la sua atmosfera di città legata alle varie colonizzazioni inglesi e portoghesi.

Al termine, trasferimento nella “valle delle monache” a Curral das Freiras, borgo che esiste fin dall’inizio della colonizzazione dell’isola, grazie alla sua posizione nascosta e scarsamente accessibile.


Giorno 6: Levada da Ribeira de Janela – Porto Moniz – São Vicente

Questa levada inizia a Lamaceiro, nel nord-ovest dell’isola e si addentra nella vallata della Ribeira de Janela. È una levada con molte gallerie, per cui è necessaria la frontale. Ci fermeremo prima del lunghissimo tunnel finale. È un itinerario andata e ritorno che permette di apprezzare la vegetazione e gli endemismi di questa parte dell’isola. Al termine scenderemo a Porto Moniz, per scoprire le sue piscine naturali e – marea permettendo – fare un tuffo in quest’area protetta. Dopo di che andremo a visitare la Grotta vulcanica a São Vicente. .


Giorno 7: Camino del Rey a Boaventura e Arco S. Jorge

Oggi si cammina sul sentiero costiero dei Camino del Rey. Un’antica mulattiera molto panoramica che porta da Boa Ventura ad Arco S. Jorge. Si esplorerà poi il sentiero costiero di S. Jorge, arrivando fino alla spiaggia di sassi. Al termine, rientro in hotel


Giorno 8: Rientro in Italia

Con volo di linea da Funchal rientro in Italia. In funzione dell’orario del volo, possibile ancora l’esplorazione di Funchal per gli ultimi acquisti.


NB: le escursioni e l’ordine delle stesse potrebbero subire variazioni in considerazione delle condizioni meteo e della percorribilità dei sentieri.


Quota di partecipazione

La quota individuale: in camera doppia 695€ a persona con un minimo di 8 partecipanti.

Supplemento singola 170€.


La quota comprende

Le escursioni e visite come indicate in programma – La sistemazione B&B in centro a Funchal – Tutti i trasferimenti in minibus/bus privato a Madeira – Un accompagnatore Anthora dall’Italia esperto del territorio – L’assicurazione sanitaria-bagaglio


La quota non comprende

Il volo aereo – I pasti – Il biglietti di ingresso a siti e musei – Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato in La quota comprende


Validità/revisione prezzi

La presente quotazione è valida per la partenza di settembre 2019.


Condizioni generali di vendita

Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

Le prossime partenze:


05/12/2020 – con accompagnatore dall’Italia – Speciale Mindfulroad il 23 agosto 2020




Possibilità di organizzare partenze su richiesta. Contattaci per maggiori informazioni

Sistemazione

Hotel a 3* a Funchal


Mezzi di trasporto

Minibus a noleggio o bus in funzione del numero di partecipanti.


Equipaggiamento consigliato

Normale da trekking. Protezione contro il sole (berretto, occhiali, crema) e per il vento/pioggia (giacca a vento, mantella). Lampada frontale per i tunnel nelle levadas.


Documenti

E’ sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio non rinnovata.


Profilassi e vaccinazioni

Nessuna avvertenza particolare

Sono consigliate le vaccinazioni contro l’epatite A e B, l’antitetica e  l’antitetanica.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.viaggiaresicuri.it della Farnesina.