Descrizione Progetto

Trek con le ciaspole nell’ultimo Medio Evo d’Europa

PUNTI FORTI DEL VIAGGIO

La natura incontaminata dei monti Rodnei

Le bellissime chiese in legno

Il “cimitero allegro” di Sapanta

L’autenticità della gente che si incontra

ISCRIVITI

Tipo di viaggio
In inverno
Prossima partenza
Difficoltà
Media
Durata
8 giorni / 7 notti

Alla scoperta della zona rurale dei Maramures, una delle regioni più interessanti della Romania.

Dove le chiese, con guglie alte fino a quasi 80 metri, non devono contenere nemmeno un chiodo, perché è simbolo della crocifissione. Dove l’agricoltura è ancora rurale, con i covoni che servono a sfamare gli animali durante i freddi inverni. Dove un artista, negli anni del regime, ha deciso che il defunto meritasse un ricordo specifico, legato alla sua professione e alle sue umane debolezze, dando vita al “cimitero allegro”, con croci variopinte che raccontano il villaggio.

La motivazione

La neve cade copiosa in questa regione ai confini con l’Ucraina. Gli incontri con il mondo contadino sono sempre toccanti, la lentezza del camminare regala tempo per uno scambio intenso di sguardi e di qualche parola.


Difficoltà

2/5.

Vedi legenda

Durata

8 giorni e 7 notti


Periodo consigliato

Inverno

Giorno 1: Italia – Cluj

Volo diretto per Cluj, in funzione dell’ora di arrivo breve visita alla città di Cluj, vivace città universitaria, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.


Giorno 2: Cluj – Maramures

Trasferimento in minibus a Vadu Izei. Lungo il percorso, visite alla cittadina di Gherla e della chiesa in legno di Surdesti. Sistemazione in una tipica pensione maramurense a Vadu Izei. Cena e pernottamento.


Giorno 3: Cavnic

Uno dei pochi comprensori sciistici del Maramures, offre pendii e boschi di abeti ideali per escursioni con le ciaspole. Al centro del paese, il monumento noto come “pietra tartara” ricorda le ultime invasioni dei tartari, che più volte hanno invaso il paese


Giorno 4: Barsana

L’escursione si svolge all’interno di stupende faggete. Lungo il percorso si incontrano villaggi dove la gente vive ancora senza energia elettrica. Caprioli e lupi popolano i boschi che si attraversano. Al termine dell’escursione, visita al monastero di Barsana, luogo di pellegrinaggio per la gente della regione. Partecipare alle funzione religiose è  in questa come in altre chiese della regione un’esperienza magica. Visita al celebre scultore del legno di Barsana, che lavora le porte di ingresso delle case tipiche della regione.


Giorno 5: Sapanta

Lungo l’itinerario, visita al mercato giornaliero di Sighet, dove i contadini si scambiano ancora i prodotti della propria fattoria. Visita al “cimitero allegro” di Sapanta, con le effigi tombali che li rappresentano, con leggerezza e ironia, scene salienti della vita del defunto..da non perdere! Partenza per l’escursione e visita alla chiesa in legno di Sapanta, l’edificio in legno più alto d’Europa. L’escursione continua tra le vaste pianure al confine con l’Ucraina.Rientro a Sighet e visita al Memoriale.


Giorno 6: valle dell’Iza

Escursione con partenza da Poienile Iza, giro ad anello sulla dorsale che circonda il villaggio, tra le case dei contadini, dove si svolgono antiche scene di vita rurale. Al rientro, visita della chiesa in legno di Poienile. Trasferimento a Botiza e visita della chiesa in legno del 1400 e del villaggio, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco.


Giorno 7: Vadu Izei

Visita alle botteghe artigiane del villaggio (tessitura dei tappeti, produzione di icone in vetro, distilleria di “orinca”, la tipica grappa locale) e il lavatoio comune dove ancora oggi, le donne lavano i capi di grandi dimensioni e le coperte. Nel pomeriggio trasferimento a Cluj.


Giorno 8: Rientro in Italia

In funzione dell’operativo voli, visita a Cluj e transfer all’aeroporto.


NB: le escursioni e l’ordine delle stesse potrebbero subire variazioni in considerazione delle condizioni meteo e della percorribilità dei sentieri.


Quota di partecipazione

Quota individuale: per gruppi da 6 a 8 persone,
Supplemento sistemazione camera singola a richiesta


La quota comprende

Le escursioni e visite come indicate in programma – La sistemazione in mezza pensione  –  Tutti i trasporti nel Paese – Un accompagnatore Anthora dall’Italia esperto del territorio – L’assicurazione sanitaria-bagaglio


La quota non comprende

Biglietto aereo – Pranzi – Assicurazione facoltativa contro le penalità di annullamento (Vedi condizioni di polizza) – Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato in La quota comprende


Validità/revisione prezzi

La presente quotazione è valida per la partenza di


Condizioni generali di vendita

Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

Le prossime partenze:



Possibilità di organizzare partenze su richiesta. Contattaci per maggiori informazioni

Sistemazione

Pensioni tipiche familiari, molto accoglienti e confortevoli, con servizi privati, con trattamento di mezza pensione, bevande escluse.


Mezzi di trasporto

Minibus o altro mezzo a noleggio.


Equipaggiamento consigliato

Da trekking in inverno. Scarponi pesanti, ciaspole, abbigliamento impermeabile e pesante idoneo alle temperature, che possono essere rigide.

Protezione contro il sole (berretto, occhiali, crema) e per il vento/pioggia (giacca a vento, mantella).

Prima della partenza ai partecipanti verrà fornita una lista dettagliata dell’equipaggiamento.


Documenti

E’ sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio (non rinnovata).


Profilassi e vaccinazioni

Al momento della redazione della presente scheda tecnica non era richiesta nessuna profilassi. Si consiglia di consultareil sito www.viaggiaresicuri.it della Farnesina e/o il centro della Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza per le info più aggiornate.
Le vaccinazioni antitetanica e antitifica e contro epatite A e B sono sempre consigliate.